Italiano  |  English

Cultura è ciò che resta nella memoria quando si è dimenticato tutto.
Burrhus F. Skinner
TERROIR
Vigneti ubicati intorno ai 400 m. sul livello del mare, su terrazze che degradano sul fiume Savuto, circondate da boschi incontaminati. L'ecosistema "vergine" e il vento che risale la valle dal vicino Tirreno salvaguardano la salute delle viti e minimizzano l'uso degli agrofarmaci.
Gli sbalzi termici parossistici, dati dal vicino corso fluviale, intensificano gli aromi delle cultivar autoctone. L'esposizione prevalente al sole della sera (sud-ovest) favorisce una maturazione lenta e tardiva delle uve che attenua le asprezze tipiche dei vini del sud.

SCELTE AGRONOMICHE
Sesti stretti con densità di impianto superiori ad ottomila piante ad ettaro, come in Calabria si fa da millenni; portainnesti a scarsa vigoria; spalliere basse, gestione manuale della pianta dalla potatura invernale alla raccolta. Ciò permette a ciascuna vite di limitare la produzione a pochi grappoli dolci, sani e profumati.

VINIFICAZIONE
Selezione manuale dei grappoli, lenta macerazione delle uve a temperatura controllata, soffice pigiatura con l'obiettivo di preservare la tipicità e la fragranza del frutto maturo.